Conferenza ‘Taologia del Tai Chi’ FIRENZE, venerdì 28 Febbraio ore 21, via Solferino 12, ore 21:00 (15 min. a piedi dalla stazione di S. Maria Novella).
il M° Massimo Mori della a.s.d. Nuovo Orizzonte (www.nuovorizzonte.it) illustra i contenuti del libro ‘POEMATICA DEL PRINCIPIO TAI CHI’ (Edizioni Clichy, 2020) recentemente uscito in libreria e su Amazon. L’incontro è organizzato da ‘La Compagnia del Tao’ a cui rivolgersi per le modalità di partecipazione: segreteria@compagniadeltao.it, tel. 3347329440

 

Copertina libro

 

Amina Crisma, docente di Filosofie dell’Asia Orientale all’Università di Bologna così ha scritto nell’introduzione al testo “Questo libro singolare in cui l’autore - medico, maestro di Taijiquan, poeta e artista - compendia esperienze, letture e ri­flessioni di una vita induce a una rinnovata attenzione a mo­tivazioni, modalità, declinazioni e prospettive di un incontro interculturale con le risorse della Cina antica, indicando un percorso distante dai facili consumi di esotismo oggi diffusi, e imperniato invece su ‘una semplicità difficile a farsi’… Si segnala così ai lettori l’originalità di un versatile percorso capace di interpretare, di coniugare, di riformulare creativamen­te discipline diverse, saldando in un’unica esperienza la pratica e l’insegnamento del Taijiquan e del Qi Gong a interessi scientifici, terapeutici, filosofici, letterari, a una riflessione in chiave sapienziale suffragata da un vasto ventaglio di frequentazioni di testi antichi e moderni, cinesi e occidentali: un percorso di crinale, insomma, il cui intento programmatico si può emblematizzare nel nome – ‘Nuo­vo Orizzonte’ - della scuola fondata da Mori a metà anni Novanta.”.

 

Il libro, che ha già raccolto varie autorevoli recensioni leggibili nel sito www.poematicadelprincipio-taichi-recensioni.it , è così presentato in quarta di copertina: Si narra che Lao Zi disgustato dalla corruzione, dalle vessazioni esercitate sul popolo, dai conflitti tra gli uomini e contrario alla guerra nel periodo delle ‘Cento Scuole e degli Stati Combattenti’, dopo aver dettato il Tao Te Ching al guardiano del valico Hang Gu Guan per poterlo attraversare, scomparve col suo bufalo tra le montagne verso ovest.

 

Oggi anche le montagne sono sorvegliate e controllate da droni e satelliti e, d’altra parte, l’uomo è spinto per sua natura a ricercare, sperimentare ed esplorare le vie della conoscenza e della complessità.

 

Il libro di interesse generale attraversa corsivamente un panorama comparatistico e interdisciplinare tra Oriente e Occidente, rifuggendo da ogni ristretto specialismo. Si percorrono in modo soggettivo sentieri ai margini di filosofia, scienza, creatività.

 

All’inizio del volume il Sommario traccia le coordinate di lettura, e dà le indicazioni per accedere ad una complessiva consapevolezza e alla conseguente pratica.

 

Testo essenziale anche per chi conosce il Tai Chi Chuan (Taijiquan) e il Chi Kung (Qi Gong) ed intende esercitare e comprendere, oltre gli aspetti marziali, sportivi e salutistici, i fondamentali contenuti sapienziali veicolati.

 

Il tutto è ricondotto al ‘Principio Superiore Tai Chi’ – discendente dall’inconoscibile Tao – cui rapportare ogni attività umana compren­dendone il senso, il non senso e le modalità per un armonico accordo tra intenzione, conoscenza e comportamento.

 

‘Taologia del Processo’ è infine il procedere creativo e adattativo nell’impermanenza delle condizioni, nelle forme oggettive dell’esistere e in quelle soggettive del vivere, dell’esprimere ognuno la propria natura, seguire la direzione d’una praticabile e irraggiungibile saggezza, cogliere l’autentica poetica dell’essere.

 

INFORMAZIONI

L’incontro è organizzato da ‘La Compagnia del Tao’ a cui rivolgersi per le modalità di partecipazione: segreteria@compagniadeltao.it, tel. 3347329440

5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (1 Vote)