Decalogo

  • 1) Prima di tutto è importante che tu ti chieda perché vuoi praticare Tai Chi, osservando bene quali sono le tue priorità. Più la risposta è sincera meno tempo perderai e più facilmente troverai il tuo maestro.

  • 2) Identifica sul tuo territorio una serie di scuole, associazioni, ambienti, luoghi, che per comodità in questo articolo chiameremo palestre, in cui si tengano corsi di Tai Chi.

  • 3) Vai in ognuna di queste palestre per conoscere la Scuola e gli orari per poter praticare una lezione di prova. Importantissimo, se possibile, pratica e non limitarti ad osservare.

  • 4) Chiedi se è possibile parlare con l'insegnante prima della lezione di prova, se non fosse possibile, per problemi di lingua od altro, chiedi se c'è un allievo avanzato disponibile al dialogo, spiega le tue motivazioni e chiedigli se è possibile avere una panoramica teorica riguardante la Scuola a cui ti sei rivolto. Scoprirai che ogni Scuola ha le sue peculiarità e ogni insegnante le interpreterà, pur col massimo impegno e buona fede, in modo naturalmente soggettivo.

  • 5) Come in ogni altra situazione della tua vita ascolta che tipo di sensazioni stai provando durante quel nuovo incontro ed in tutta l'esperienza che andrai a vivere.

  • 6) Durante la lezione osserva quali attenzioni vengono rivolte a te, agli allievi più avanzati e a coloro che possono avere chiaramente dei problemi fisici o di coordinazione.

  • 7) Cerca di percepire le atmosfere che si creano tra gli allievi e nota se qualcuno è disposto ad agevolarti ed aiutarti nei tuoi primi passi.

  • 8) Cerca di capire se il clima in palestra è quello che stai cercando, sia esso molto meditativo e rilassante o che contempli anche un approccio più intenso dal punto di vista dell'attività fisica e marziale.

  • 9) Se alla fine della lezione provi delle sensazioni piacevoli allora sei nel posto giusto, altrimenti continua la tua ricerca.

  • 10) In ogni caso respira e datti del tempo per decidere.

 

Come si sceglie un bravo maestro
In un mondo che va sempre più veloce la scelta spesso ricade sul luogo più vicino a casa o, più o meno a parità di distanze, su quello in cui la pratica costa meno.

Chi pratica Tai Chi da lungo tempo sa bene che la scelta del maestro andrebbe valutata anche su ben altri parametri e non solo in base alla vicinanza della palestra o ai costi del corso. Spesso chi si avvicina per la prima volta a questo mondo ha la sensazione che non potrà in alcun modo capire veramente se il luogo in cui si sta iscrivendo sia quello più adatto a lui.

Il ragionamento che farà probabilmente sarà: "Io sono un principiante assoluto, qui c'è un maestro, di conseguenza qualcosa comunque avrà da insegnarmi, sarà ovviamente più bravo di me e anche se non incarna alla perfezione il saggio taoista non ha importanza."

Ora, dopo aver visto nel Decalogo quali siano i molti elementi in più a disposizione di chiunque per poter scegliere dove svolgere il proprio percorso, anche senza esperienze specifiche, crediamo valga la pena tratteggiare in breve anche l'attuale panorama del mondo del Tai Chi sottolineando rischi e vantaggi che potranno variare considerevolmente in base alle scelte fatte da chi vuol cominciare a praticare.

E' l'uomo che fa l'arte, non viceversa
In generale le motivazioni che spingono una persona verso il mondo di questa antica arte marziale sono ottenere una buona forma fisica e cercare di migliorare il proprio benessere interiore, che può voler dire maggiore autostima, tranquillità interiore, fiducia in se stessi e nelle proprie capacità, maggior determinazione e forza d'animo per conseguire i propri risultati e così via.

Bene, crediamo che il Tai Chi possa essere fertile terreno per ognuna di queste qualità dello sviluppo umano. Detto questo il lavoro sembrerebbe semplice, identificata la palestra più vicina a casa potremmo pensare che la nostra ricerca si è già conclusa. Ma forse non è sempre così. Perchè?

Perché si sceglie un consulente, un avvocato o un dottore invece di un altro? Si sceglie perché stiamo cercando una persona di fiducia! Nel nostro caso stiamo cercando una persona a cui affidare anni del nostro tempo libero, della nostra preparazione atletica e personale.

Andremo a fare esercizi ripetuti per migliaia di volte che, se ben impostati ci daranno molti benefici in più rispetto a ciò che originariamente ci ha mosso verso l'ingresso di quella palestra, ma se mal proposti rischieranno non solo di veder vanificati i nostri sforzi, ma addirittura sarà persino possibile riportare dei danni non indifferenti.

Fortunatamente il rischio di incappare in persone non adeguatamente preparate come insegnanti non è così elevato, ma è un'eventualità che il principiante deve ben tenere in considerazione. Naturalmente non è necessario che l'insegnante abbia gli occhi a mandorla e faccia al tuo ingresso un saluto con un doppio salto mortale, ma raccogliere qualche informazione sulla sua scuola e sulla sua formazione potrà aggiungere elementi utili alla ricerca.

Quindi il consiglio che ti possiamo dare è quello di decidere quali siano le priorità tra le tue motivazioni e cercare l'uomo o la donna che attraverso la pratica del Tai Chi ritieni potrà aiutarti nel tuo percorso.

"Ognuno ha il maestro che si merita"
Una frase un po' forte, rivolta a chi dopo aver scelto frettolosamente un corso di Tai Chi si lamenta costantemente del proprio maestro. Il Tai Chi propone l'ascolto, la lentezza e la consapevolezza, possiamo quindi iniziare a praticare Tai Chi prima ancora di entrare in una palestra per chiedere informazioni su un corso.

Un aiuto esterno
Se dopo aver seguito il decalogo proposto da Tai Chi Online ed aver fatto alcune lezioni di prova in diverse palestre dovessi avere ancora qualche dubbio, non esitare a contattarci e a raccontarci le tue esperienze, saremo a tua disposizione per aiutarti a comprendere quale scelta effettuare in base alle tue esigenze e ai tuoi desideri. Buona ricerca!

Redazione Tai Chi Online
info@taichionline.it

5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (2 Votes)