0 Totale : € 0,00 Riepilogo Carrello
Prodotti 0
Ordine Close

Igor Fabris"Ottimo sito, punto di riferimento per tutti gli aspetti di questa antica arte marziale che mi ha dato moltissimo." Igor Fabris 5 stelle

Chansigong - La forza avvolta come un filo di seta del Taijiquan stile Chen

Autore:  

Chansigong - La forza avvolta come un filo di seta del Taijiquan stile Chen - Marcello Sidoti
Durata 1 ora e 29. Webinar registrato. La comprensione del Chansijin è una delle chiavi, forse la più importante, per progredire nello studio del Taijiquan stile Chen.
Una lezione approfondita, teorico-pratica, sulla pratica della famosa “energia a spirale” del Taijiquan
Questo corso, a differenza dei corsi di Tai Chi in versione DVD, è disponibile per il download immediato!
ARGOMENTI IN QUESTA PAGINA

Video presentazione

La Lezione

Il Chansijin è un modo particolare di utilizzare la propria forza, con movimenti a spirale eseguiti in senso orario o antiorario.
Per definire questa forza, i maestri della famiglia Chen usano l'espressione “Forza avvolta come un filo di seta”, per il suo somigliare a un filo di seta che si dipana dal bozzolo disegnando spirali che si muovono nello spazio.
E’ importante che quest’ energia riempia l’intero corpo, senza rigidità o imperfezioni. Per questa sua caratteristica, padroneggiare questo tipo di abilità è molto difficile e richiede un lavoro serio, paziente e accurato.

Per quanto riguarda la parte superiore del corpo, la forza interiore “avvolta in senso inverso” (Ni chansijin) parte dal Dantian, sale fino alle spalle, ruota intorno al braccio passando per il gomito, e si trasferisce alle dita delle mani.
Viceversa, la forza interiore “avvolta in senso naturale” (Shun chansijin) inizia dalle dita, e svolgendosi a spirale passa per i gomiti, le spalle, e finisce al Dantian.
Per avere un'idea del movimento di queste forze, potremmo dire a grandi linee che è paragonabile al movimento di una vite che entra ed esce dal legno.

E' importante sottolineare che il Jin , la forza interiore, può prodursi solo qualora il soffio (Qi) circoli senza impedimenti in tutte le parti del corpo. E' quindi fondamentale rilassare tutte le tensioni, e si rende necessario un allenamento intensivo individuale nello studio degli esercizi, da eseguire con lentezza e in maniera uniforme, accompagnati dalla corretta respirazione. Il corpo va quindi mosso in maniera connessa e rilassata, mantenendo la schiena diritta, come se fosse attraversata da un asse verticale. Partendo dal Dantian, la forza a spirale riempie le gambe che si “avvitano” al terreno, arriva alle spalle per essere espressa dalle mani, e ritorna al Dantian.

Il movimento non deve essere né troppo grande né troppo piccolo, in modo che il Qi colleghi e riempia tutte le articolazioni e le giunture. Bisogna rendere il movimento fluido e continuo, coordinato, nel suo svolgersi attraverso le articolazioni, e costantemente seguito dallo Yi, il pensiero creatore. Se il movimento è dell’ampiezza giusta, il corpo è bilanciato, Yin e Yang sono in equilibrio, e il Qi fluisce liberamente attraverso tutto il corpo.

Possiamo anche paragonare la rotazione delle mani all’azione di accendere e spegnere un interruttore: la mano ruotata in senso naturale porta il Qi al Dantian (interruttore spento), la mano ruotata in senso inverso porta il Qi alle dita (interruttore acceso).

Un testo molto importante sull’argomento è “Spiegazioni illustrate del Taijiquan della famiglia Chen” (Chenshi Taijiquan Tushuo), di Chen Xin, detto Pinsan (16a Generazione della famiglia Chen), che parla così del Chansijin:

“Solo dopo aver visto l’illustrazione circolare del Taiji negli antichi classici, realizzai che nel praticare Taijiquan bisogna comprendere l’essenza dell’energia del filo di seta. Questo è un metodo per muovere il Qi centrale (Zhong Qi). Se non si è capito questo, allora non si è capita la boxe”.

Questo testo, che è anche il primo a trattare del Taijiquan della famiglia Chen, definisce il Taijiquan come il “metodo del filo di seta”: ci sono spirali in avanti, spirali indietro, spirali verso destra, spirali verso sinistra, verso l’alto e verso il basso, piccole e grandi spirali, spirali naturali (Shun) e contrarie (Ni). La loro importanza sta nell’abilità di “avvolgere” non appena l’avversario sia stato attirato, o non appena siamo entrati in avanti nella sua guardia o postura.

Il Chansigong è il metodo attraverso il quale coltivare e sviluppare il Chansijin (energia del bozzolo di seta).

Benefici

La pratica del Chansigong:

  • Permette di comprendere a fondo il “cuore” del Taijiquan stile Chen
  • Aiuta a sbloccare il Qi nel corpo e utilizzarlo a scopo salutistico e marziale
  • Conferisce l’abilità marziale tipica del Taijiquan stile Chen
  • Aiuta a comprendere l’alternanza di Yin e Yang in questo particolare tipo di boxe interna

Descrizione

  • Introduzione storica e teorica
  • Lavoro pratico su postura e struttura interna
  • Pratica degli esercizi principali di Chansigong
  • La respirazione e il Chansigong

    Cosa acquisto?

    Cosa comprende l'acquisto del corso multimediale di Qi Gong?

    Acquistando questo corso ti vengono forniti subito via mail i link per scaricare il corso completo senza limiti di tempo, potrai quindi consultare le lezioni su qualunque dispositivo (pc, talet, smartphone) ovunque tu voglia e senza dover essere collegato a internet.

    Dati tecnici

    Durata video: 1 ora e 29 minuti.

    Risoluzione file video: 1280x720

    Formato file: mp4 (compatibile con tutti i dispositivi)

    Dimensione file: circa 300 MB (suddivisi in più file da scaricare)

    Autore

    Marcello Sidoti

    Profilo: Marcello Sidoti

    Download ora

    Alessandro Zironi"Suggerisco fortemente Tai Chi Online! si tratta di un ottimo servizio di condivisione di risorse e di informazioni inerenti questa bellissima Arte che è il Tai Chi Chuan. Attraverso Tai Chi Online è possibile aumentare la propria cultura inerentemente agli aspetti marziali, salutistici e filosofici di questa disciplina, oltre che individuare le scuole più vicine ed i Maestri più accreditati. Complimenti!!" Alessandro Zironi 5 stelle