Tai Chi in acquaL'estate è la miglior stagione per poter sperimentare il Tai Chi in acqua. Mare, fiumi e laghi, ma anche piscine e terme, si prestano benissimo per poter verificare ciò che molti allievi avranno sentito dire dal proprio maestro in palestra: "Mentre fate Tai Chi immaginate di essere nell'acqua. Così facendo, ogni movimento diventa più fluido, come fossimo creature marine."

 

Muoversi veramente nell'acqua, evidenzia un grande vantaggio: invece di dover immaginare il contatto con l'acqua, riusciremo a sentirlo. Ormai sono tantissime le attività sportive che vengono svolte in acqua, questo perché, oltre a ricevere una sorta di massaggio liquido su tutto il corpo (organi interni inclusi), in genere vi è un carico molto limitato sulla colonna vertebrale e questo permette di poter fare esercizi, anche di notevole intensità, senza incorrere in sovraccarichi o eccessive pressioni sulle vertebre. Nel Tai Chi, praticare in acqua si traduce anche in un aumento di consapevolezza del proprio gesto.

 

Facciamo ora un esempio di Tai Chi in acqua. Ci troviamo con l'acqua che arriva al petto. Proviamo ad eseguire la posizione "Afferrare la coda del passero", che contempla quattro movimenti, talvolta tradotti con "Parare, tirare, premere e spingere". Ci accorgiamo subito che le braccia, rispetto a quando siamo in palestra, fanno uno sforzo maggiore per compiere il movimento. Questo ovviamente perché l'acqua offre una resistenza decisamente maggiore rispetto all'aria. Tutto ciò è molto buono, perché essendo con la colonna vertebrale in sicurezza, possiamo andare a tonificare tranquillamente tutta la muscolatura del corpo (non solo quella delle braccia), generando quindi un beneficio per tutta la nostra persona.

 

Per aumentare l'intensità del movimento è sufficiente unire bene le dita delle mani, facendo in modo che l'acqua non possa scorrervi attraverso. E per terminare l'esercizio, solleviamo le braccia al di fuori dell'acqua e ripetiamo "Afferrare la coda del passero". Ecco quindi che si paleserà in tutta la sua evidenza la differenza tra quando facciamo Tai Chi in palestra e quando siamo in acqua. Qui riusciremo ben a capire che quando il nostro maestro in palestra ci invita ad essere rilassati, probabilmente non intende che dobbiamo muoverci attivando al minimo la nostra muscolatura, bensì ci invita ad eliminare tutte le tensioni (come quando siamo in acqua) e a compiere dei gesti che si basino su movimenti a spirale, con la muscolatura che a fasi alterne si allunga e si contrae, si tonifica e si rilassa, senza mai andare all'eccesso in nessun caso (yin - yang).

 

Una volta sperimentato il Tai Chi in acqua sarà molto più semplice anche in palestra ricreare nella propria mente e nel proprio corpo un approccio al movimento che contenga quegli elementi che rendono i praticanti forti e flessibili al tempo stesso. In questo sono avvantaggiati coloro che conoscono gli aspetti marziali del Tai Chi, perché sappiamo bene che l'intenzione guida l'energia e l'energia il movimento. Per cui essendo consapevoli, quanto meno dell'origine marziale del movimento, sarà senz'altro più semplice eseguire al meglio le posizioni e, tra parentesi, anche memorizzarle. Immaginare infatti l'esecuzione della posizione effettuata a contatto con un compagno, porterà senz'altro ad attivare la muscolatura in modo diverso rispetto al dover vincere la sola resistenza dell'aria, ovviamente evitando sempre di immaginare di fare forza contro forza, concetto alieno al Tai Chi.

 

Per chi invece pratica il cosiddetto e ormai famoso Tai Chi per la salute, senza dover pensare alle applicazioni marziali, ma ricordando come si muoveva in acqua, otterrà anche muovendosi in palestra una maggior tonificazione della propria muscolatura, che è senz'altro uno degli innumerevoli benefici che la pratica del Tai Chi dona. Tono ed elasticità muscolare migliorano la capacità di equilibrio, proteggono meglio la nostra persona in caso di impatto ed incidenti e così, via, si potrebbe continuare a lungo... Concludo augurando a tutti, in questa calda estate, un fresco e piacevole Tai Chi in acqua!

 

Francesco Curci
www.energiaeforma.it
Video corsi

4.75 1 1 1 1 1 Rating 4.75 (4 Votes)