Back to Top
Video didattici Tai Chi

GIOIA! Tai Chi: 10 consigli per iniziare scegliendo il maestro giusto

Leggi l'articolo con testi e grafica originali su gioa.it

GIOIA!

Esplode la passione per l'arte marziale cinese che coniuga benessere fisico e spirituale: il primo passo? Scegli l'insegnante giusto.

Di Alessandra Di Pietro
26 gennaio 2016

E se provassi il tai chi? Sì, perché mentre in palestra i training si fanno sempre più combat e intensi, aumentano le fila di quelli che scelgono discipline capaci di coniugare benessere fisico e spirituale. Non a caso, negli Usa e in Europa c’è un vero boom del tai chi, antica arte marziale cinese che migliora respirazione e concentrazione e consente di ottenere risultati eccellenti sul fisico e la mente.


I numeri lo confermano.
Anna Campo, presidente dell’Associazione sportiva nazionale Viet tai chi, spiega che negli ultimi tempi in Italia sono triplicati gli associati e le sedi nelle quali si segue questo tipo di allenamento. Inoltre, si stima che più di un milione e mezzo di italiani pratichi discipline orientali come yoga e meditazione.


Per gli appassionati, poi,
c’è una bella notizia: il 16 febbraio sarà nei cinema Awake-Il sentiero della felicità, docufilm su Yogananda, famoso maestro indiano che negli anni ’20 ha introdotto la meditazione in Occidente.


Ma come si comincia a praticare il Tai Chi?
Lo abbiamo chiesto al maestro Francesco Curci, fondatore di Tai Chi online, che non ha dubbi: tutto inizia scegliendo un buon maestro. «Ho fondato il portale Tai Chi online proprio per favorire un approccio consapevole al Tai Chi», spiega Curci. «Spesso le persone scelgono il corso più vicino a casa, ma a volte varrebbe la pena fare cinque minuti in più di strada e studiare con un maestro la cui proposta sia più in sintonia con le esigenze dell’allievo. Il problema è che l’allievo non pensa di essere in grado di valutare un maestro e quindi sceglie solo in base alla vicinanza o al prezzo del corso. Su come scegliere un bravo maestro ho scritto un decalogo, che spero possa essere utile a chi desidera avvicinarsi a questa disciplina, perché ognuno ha il maestro che si merita: una frase un po’ forte, rivolta a chi dopo aver scelto frettolosamente un corso si lamenta del proprio maestro. Il Tai Chi propone l’ascolto, la lentezza e la consapevolezza, possiamo quindi iniziare a praticare Tai Chi prima ancora di entrare in una palestra per chiedere informazioni su un corso».


ECCO IL DECALOGO PER SCEGLIERE UN BRAVO MAESTRO DI TAI CHI

1.

Perché vuoi fare Tai Chi?

Prima di tutto è importante che tu ti chieda perché vuoi praticare Tai Chi, osservando bene quali sono le tue priorità. Più la risposta è sincera meno tempo perderai e più facilmente troverai il tuo maestro.

2.

Trova i corsi

Identifica sul tuo territorio una serie di scuole, associazioni, ambienti, luoghi, che per comodità chiameremo palestre, in cui si tengano corsi di Tai Chi.

3.

Fai una lezione di prova

Vai in ognuna di queste palestre per conoscere la Scuola e gli orari per poter praticare una lezione di prova. Importantissimo, se possibile, pratica e non limitarti ad osservare.

4.

Cerca il dialogo

Chiedi se è possibile parlare con l’insegnante prima della lezione di prova, se non fosse possibile, per problemi di lingua o altro, chiedi se c’è un allievo avanzato disponibile al dialogo, spiega le tue motivazioni e chiedigli se è possibile avere una panoramica teorica riguardante la Scuola a cui ti sei rivolto. Scoprirai che ogni Scuola ha le sue peculiarità e ogni insegnante le interpreterà, pur col massimo impegno e buona fede, in modo naturalmente soggettivo.

5.

Ascolta le tue sensazioni

Come in ogni altra situazione della tua vita ascolta che tipo di sensazioni stai provando durante quel nuovo incontro ed in tutta l’esperienza che andrai a vivere.

6.

Osserva il metodo

Durante la lezione osserva quali attenzioni vengono rivolte a te, agli allievi più avanzati e a coloro che possono avere chiaramente dei problemi fisici o di coordinazione.

7.

Studia gli altri allievi

Cerca di percepire le atmosfere che si creano tra gli allievi e nota se qualcuno è disposto ad agevolarti ed aiutarti nei tuoi primi passi.

8.

Meditativo o marziale?

Cerca di capire se il clima in palestra è quello che stai cercando, sia esso molto meditativo e rilassante o che contempli anche un approccio più intenso dal punto di vista dell’attività fisica e marziale.

9.

Ascolta le tue sensazioni

Se alla fine della lezione provi delle sensazioni piacevoli allora sei nel posto giusto, altrimenti continua la tua ricerca.

10.

Respira, poi decidi

In ogni caso, respira e datti del tempo per decidere.


Fonte: portale
Tai Chi online

- - -

TAI CHI Online ringrazia "GIOIA!" per la citazione

Pin It
1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)