di Francesco Curci ~ Download video corsi ~ energiaeforma.it

Audio - Voce del M° Francesco Curci

Contiene file audio mp3. Ascolta la lezione, gli approfondimenti e contenuti extra.

Alla base della medicina tradizionale cinese vi è lo studio dell'energia vitale e di come essa scorre attraverso i meridiani (i cosiddetti canali energetici). Un eccesso o una carenza di Chi o Qi (pronuncia: ci), ovvero di energia, è causa di dannosi squilibri nell'organismo, mentre una buona circolazione nei meridiani si riflette positivamente anche su tutti gli altri apparati, dal linfatico, al respiratorio, al circolatorio, con evidenti vantaggi sul benessere globale della persona.

Il Tai Chi, che si ispira ai principi fondamentali del Qi Gong (lavoro energetico), millenaria pratica salutistica integrata nella medicina tradizionale cinese, ha proprio l'obiettivo di favorire una circolazione fluida dell'energia vitale, allo scopo di mantenere l'equilibrio e di garantire all'organismo il massimo del benessere.

Punto di particolare importanza per l'intera circolazione energetica è il Tan Tien (campo del Cinabro), localizzato due o tre dita sotto l'ombelico e due o tre dita all'interno del nostro corpo. Tale Tan Tien (ne esistono diversi all'interno dell'organismo) è il nostro baricentro energetico, nel quale, durante l'inspirazione, l'energia si accumula per poi essere ridistribuita nel resto del corpo.

È proprio a partire dal Tan Tien che, praticando Tai Chi, si impara a sviluppare la forza interiore. Per questo motivo questa disciplina si definiscono anche stile interno. Tale forza, generalmente sconosciuta ai più, è di fondamentale importanza. Insegna infatti il Taoismo: "Al lato pratico la forza interna ed esterna si fondono". Ciò significa che, quando si compiono dei movimenti, sia durante la pratica sportiva che nella normale vita quotidiana, la forza esteriore, intesa come energia muscolare, va armonizzata con quella interiore, al fine di ottenere un risultato più armonioso ed efficace.

Per sviluppare la forza interna ed usarla in sinergia con quella esterna, è bene abituarsi a tenere costantemente l'attenzione sul Tan Tien, originando ogni movimento a partire da questo punto centrale. Imparando ad utilizzare correttamente il Tan Tien durante le posizioni praticate nel Tai Chi si ottiene il riequilibrio energetico, fisico e comportamentale della persona.

Pin It
5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (1 Vote)